Gli strumenti

ICF-Recovery è un set organico di strumenti che non hanno una funzione diagnostica ma sono finalizzati alla definizione di percorsi riabilitativi ed alla loro valutazione secondo un approccio basato sulle evidenze.

Prima che una dotazione di strumenti, ICF-RecoverY propone una prospettiva culturale e metodologica, maturata nell'ambito delle dipendenze a partire dal 2013, capace di rinnovare profondamente l'approccio alla cura, gli obiettivi, le priorità di intervento, la collaborazione interprofessionale all'interno delle équipe. Per avere un'idea di questi aspetti, si leggano gli Articoli pubblicati.

Gli strumenti sono open access e sono articolati in:

  1. un Questionario di Osservazione per gli operatori (rev.2020b);

  2. un Questionario per l’Autovalutazione (rev.2020a);

  3. un Questionario per la Valutazione da parte dei famigliari o di eventuali caregivers (rev.2020a);

  4. una piattaforma web che genera una valutazione definita Profilo di Funzionamento, un'elaborazione utile alla definizione di un Progetto terapeutico-riabilitativo, una comparazione dei dati a distanza di tempo, anche tra Servizi diversi, con il coinvolgimento attivo del paziente, una preelaborazione progettuale che consente di inviduare gli obiettivi di recovery più appropriati e significativi per la qualità di vita della persona.

  5. un modello di Progetto Terapeutico Riabilitativo Individuale.


Gli strumenti sono in continuo sviluppo, sulla spinta delle sperimentazioni in atto. Il Team di ICF-Recovery si impegna ad una revisione annuale, che può essere accompagnata da minime correzioni durante i mesi (es. 2020, 2020a).

ICF on line, in inglese, con codici aggiornati